Flag of Japan.svg GiapponeseModifica

Carattere hiraganaModifica

 
(44° carattere hiragana)
Romazi: wa

(romazi wa)

  1. la sillaba /wa/
  2. il quarantaquattresimo carattere nell' ordine gojūon dell' hiragana. Il precedente è , il successivo . Il carattere equivalente nel katakana è .

  PronunciaModifica

IPA: [ɰᵝa]

 Etimologia / DerivazioneModifica

Derivato dal periodo Heian dalla scrittura man'yōgana del kanji (hwa) nello stile corsivo sōsho.

  Parole derivateModifica

 Sostantivo


Scrittura alternativa di e (わ, やまと Giappone).

  1. (in senso generico, obsoleto) Giappone
  2. Giapponese
  3. Qualcosa di relativo al Giappone

  Parole derivateModifica

 Etimologia / DerivazioneModifica

Derivato dalla lettura in Cinese Classico /hwa/ del termine 倭.

In origine era usato come kanzi per rappresentare il Giappone e i Giapponesi, prima del termine "nippon" (日本 nazione del sole), finché non venne cambiato dall'imperatrice Genmei perché considerato derogatorio, nel kanzi con suono equivalente ( /hwa/ armonia), oggi usato nei termini fossili.

 Pronome


Pronome in prima persona plurale in origine, occasionalmente riflessivo in prima persona. Derivato dal Proto-Giapponese /paɧ/ fino al Periodo Heian, quando divenne letto soltanto われ. Vedere per più dettagli. Scrittura Kana di e .

  1. (Pronome in prima persona plurale, obsoleto) Noi
  2. (Pronome in prima persona riflessivo, obsoleto) me stesso, me.
  3. (Pronome in prima persona singolare, obsoleto) Io, me

  Parole derivateModifica

  • われ () Pronome in prima persona formale e letterario.
  • わが (吾・我) Pronome possessivo arcaico.
  • わぬ (我・吾) Pronome in prima persona obsoleto nelle regioni a est
  • わろ (我・吾) Pronome in prima persona obsoleto nelle regioni a sud.
  • わん ((我ん, 吾ん) Pronome in prima persona nella lingua di Okinawa.
  • わがはい (我輩吾輩)Pronome in prima persona arcaico.
  • わたくし () Pronome in prima persona formale.

 Etimologia / DerivazioneModifica

/ban/→/pan/→/ɸan/→/βan/→/ɰᵝa/

Dal proto Giapponese /pan/.

Divenne poi la lettura On'yomi del termine 和 (armonia, Giappone) che venne usato per rappresentare il Giappone e successivamente usato metaforicamente come pronome in prima persona (noi, io, Giapponese) finché nel periodo Heian venne unificato alla forma composta con il suffisso れ (per identificare un oggetto o essere non fisico, o l'io della persona) per formare われ (io, me, me stesso) o わが (il mio, il nostro).