felice m e f (pl.: felici)

  1. (filosofia) (psicologia) che è molto soddisfatto dei risultati dei propri compiti
  2. (matematica) di numero caratterizzato dal fatto che, sommando i quadrati delle sue cifre e ripetendo la somma dei quadrati per tutti i numeri che si ottengono, alla fine risulta uno
fe | lì | ce

IPA: /feˈlit͡ʃe/

dall'aggettivo di seconda classe latino felix, «felice», «contento», all'ablativo singolare (felice). Originariamente la parola latina aveva significato di «fertile, ricco di messi e frutti».

 
«Colui che fa il bene agli altri è felice, ma disgraziato è colui che s'attende il bene dagli altri »
 
«Felice chi poté conoscere le cagioni delle cose »
nelle presentazioni