lutulento

Fangoso, torbido, dal latino lutum, "fango". Si dice di solito di un testo, di un libro, ad esempio dei "feuilleton".