bandiera italiana ItalianoModifica

 Sostantivo

rogo (  approfondimento) m (pl.: roghi)

  1. (storia) (sociologia) cumulo di legna su cui si bruciavano i condannati a morte
  2. (per estensione) definizione mancante; se vuoi, aggiungila tu

 Voce verbale

rogo

  1. prima persona singolare dell'indicativo presente di rogare

  SillabazioneModifica

ro | go

  PronunciaModifica

IPA: /'rɔgo/

 Etimologia / DerivazioneModifica

  SinonimiModifica

  Traduzione

catasta di legna
(senso figurato) incendio, falò
prima persona singolare dell'indicativo presente di rogare

SPQRomani.svg LatinoModifica

 Verbo

TransitivoModifica

rogo (vai alla coniugazione) prima coniugazione (paradigma: rogō, rogās, rogāvī, rogātum, rogāre)

  1. chiedere (a), domandare (a), fare una domanda a, interrogare (circa)
  2. richiedere (a), chiedere (a), fare una richiesta (a)
  3. (diritto), (di leggi, emendamenti etc.) proporre, presentare

  SillabazioneModifica

rŏ | gō

  PronunciaModifica

  • (pronuncia classica) IPA: /ˈro.ɡoː/
  • (pronuncia ecclesiastica) IPA: /ˈro.ɡo/

 Etimologia / DerivazioneModifica

probabilmente dal proto-indoeuropeo *h₃reǵ-, "stendere, tendere", probabilmente nel senso di "tendere la mano", come fa chi chiede o supplica; dalla stessa ragione deriva anche rego, da cui l'italiano reggere

in alternativa, potrebbe essere correlato al verbo precor, "pregare, supplicare", e discende dalla radice indoeuropea *preḱ-, "chiedere"

  Uso / PrecisazioniModifica

  • nelle accezioni di "fare una domanda" e "fare una richiesta", il verbo regge il doppio accusativo, per ciò che si chiede e per la persona a cui si chiede
  • nell'accezione di "fare una domanda", può reggere una subordinata oggettiva diretta, un discorso diretto, ed anche una subordinata oggettiva indiretta introdotta da ut

  SinonimiModifica

  Parole derivateModifica

discendenti in altre lingue

Altri progettiModifica