bandiera italiana ItalianoModifica

 Aggettivo numerale

una f (vale la stessa nota d'uso dell'articolo)

  1. vedi uno;
    • sul tavolo c'erano due cucchiai e una forchetta;

 Articolo

una f (nota: si usa solo davanti a parole di genere femminile inizianti per consonante; davanti a vocale si elide in "un'")

  1. articolo indeterminativo, vedi un;
    • Apparve una stella in cielo.
    • Una lucertola non vola!
    • Guarda, una rondine!
    • Se ne andò con una ragazza.
    • Barista, una birra!

 Pronome

una f

  1. pronome indefinito, vedi uno;
    • una delle ragazze ordinò un caffè;
    • Ieri al bar ho visto una. Era veramente bella!

 Sostantivo

una f (nota: è obbligatorio l'uso dell'articolo determinativo)

  1. (per antonomasia) l'ora dopo la mezzanotte:
    • "Che ore sono?" "L'una".
  2. (per antonomasia) (popolare) l'ora dopo mezzogiorno:
    • dove lavoro io la pausa pranzo inizia all'una meno un quarto;

  SillabazioneModifica

ù | na

  PronunciaModifica

  • IPA: /ˈu.na/ (tonica come sostantivo o pronome)
  • IPA: /u.na/ (generalmente atona come articolo e aggettivo numerale)

 Etimologia / DerivazioneModifica

dal latino ūna(m), aggettivo numerale e per estensione gli altri significati

CitazioneModifica

 
«Non può restare nascosta una città collocata sopra un monte, né si accende una lucerna per metterla sotto il moggio.»

  SinonimiModifica

l'ora dopo mezzogiorno

  Parole derivateModifica

   VariantiModifica

  • un' (articolo e aggettivo numerale)

  Traduzione

Vedi le traduzioni
l'ora dopo mezzanotte
l'ora dopo mezzogiorno

Flag of Lombardy.svg LombardoModifica

 Aggettivo numerale

una f sing

   singolare   plurale 
 maschile    un    - 
 femminile    una    - 
  1. una
    • gh'era dumò una dona e trii omen: c'era una sola donna e tre uomini

 Articolo

una f

  1. una
    • una strada: una strada