Flag of Japan.svg GiapponeseModifica

 Pronome

Kanji in questo lemma
おまえ
Grado: 2
kun'yomi

お前 (hiragana:おまえ romaji:omae, hiragana storico:おまへ)

  1. (Pronome in seconda persona, molto informale) Tu.
  2. (Pronome in seconda persona, derogatorio, disprezzativo) Tu.

 Avverbio

お前 (hiragana:おまえ romaji:omae, hiragana storico:おまへ)

  1. (Ciò che si trova di fronte, obsoleto) di fronte, davanti.
  2. Forma alternativa di 御前 (ごぜん, おんまえ) Trovarsi di fronte a un posto sacro, di fronte a un dio.

  PronunciaModifica

IPA: [O'ma'è]

 Etimologia / DerivazioneModifica

/On-mape/→/On-maɸe/→/On-mawe/→/On-mae/→/O-mae/

Dal Giapponese antico 御前 (おんまへ) originariamente usato per indicare un posto sacro come un tempio o durante le cerimonie religiose per indicare di essere "davanti all'onorabile" (dio).

Quest'ultima lettura (おんまえ) è ancora presente nei santuari shintoisti per riferirsi di trovarsi al cospetto (di fronte) a un dio.

Nel medioevo è diventato un pronome molto formale per riferirsi direttamente a una persona di prestigio o classe sociale nettamente superiore, per il quale l'uso del nome era vietato, se non per gli amici intimi.

Col tempo, お前 perse la sua parte rispettosa, ed verso il periodo Meiji fino ad oggi il pronome viene usato per riferirsi a quelli inferiori a sé o eguali.

Oggi, viene usato da un capo di un'azienda verso i propri lavoratori, da un padre verso i figli o da un anziano verso i più giovani. Oppure tra amici, anche se l'uso non è accettato in contesti formali, dato che viene considerato molto scortese e maleducato.