laudator

SPQRomani.svg LatinoModifica

Terza declinazione
  singolare plurale
nominativo laudātor laudātōrēs
genitivo laudātōrĭs laudātōrŭm
dativo laudātōrī laudātōrĭbŭs
accusativo laudātōrĕm laudātōrēs
vocativo laudātor laudātōrēs
ablativo laudātōrĕ laudātōrĭbŭs

 Sostantivo

laudator m sing, terza declinazione (genitivo: laudatoris)

  1. lodatore, encomiatore, panegirista
  2. (in cattivo senso) adulatore, piaggiatore
  3. (in particolare) panegirista d’un defunto, oratore funebre (in Livio e Plinio il Giovane, Epistulae)
  4. (in particolare), (diritto) testimone che compare in tribunale in favore di un altro (in Cicerone)

 Voce verbale

laudator

  1. seconda persona singolare dell'imperativo futuro passivo di laudō
  2. terza persona singolare dell'imperativo futuro passivo di laudō

  SillabazioneModifica

lau | dā | tŏr

  PronunciaModifica

  • (pronuncia classica) IPA: /lau̯ˈdaː.tor/
  • (pronuncia ecclesiastica) IPA: /lau̯ˈda.tor/

 Etimologia / DerivazioneModifica

dal verbo laudo

  Parole derivateModifica

discendenti in altre lingue

  Termini correlatiModifica