bandiera italiana ItalianoModifica

  Sostantivo, forma flessaModifica

cose f pl

  1. plurale di cosa

  SillabazioneModifica

cò | se

  PronunciaModifica

IPA: ['kɔːse] -> IPA: /ˈkɔ.se/

 Etimologia / DerivazioneModifica

vedi cosa

CitazioneModifica

 
«Di tutte le cose misura è l'uomo: di quelle che sono, per ciò che sono, di quelle che non sono, per ciò che non sono. »
 
«Egli è anche il capo del corpo della Chiesa. Egli è principio, primogenito di quelli che risorgono dai morti, perché sia lui ad avere il primato su tutte le cose. »
(Lettera ai Colossesi 1,18,testo CEI 2008)
 
«Ci son più cose in cielo e in terra, Orazio, che non sogni la tua filosofia »
 
«Le cose veramente importanti nel mondo sono state realizzate da persone che hanno continuato a tentare laddove sembrava che non ci fosse nessuna speranza »
 
« Due cose riempiono l'animo di ammirazione e venerazione sempre nuova e crescente, quanto più spesso e più a lungo la riflessione si occupa di esse: il cielo stellato sopra di me, e la legge morale in me »

  SinonimiModifica

  Proverbi e modi di direModifica

  • a cose fatte
  • fare le cose in grande

  Traduzione

masserizie

bandiera veneta VenetoModifica

  Sostantivo, forma flessaModifica

cose f pl

  1. plurale di cosa

 Voce verbale

cose

  1. (regionale) congiuntivo presente, prima persona singolare di cosare
  2. (regionale) congiuntivo presente, terza persona singolare di cosare
  3. (regionale) congiuntivo presente, terza persona plurale di cosare
  4. (regionale) imperativo presente, terza persona singolare di cosare
  5. (regionale) imperativo presente, terza persona plurale di cosare

  SillabazioneModifica

cò | se

  PronunciaModifica

IPA: /ˈkɔ.se/

 Etimologia / DerivazioneModifica

  • (sostantivo, forma flessa) vedi cosa
  • (voce verbale) vedi cosare

   VariantiModifica

  • (grafiche: Grafia Veneta Unitaria) cosse, kose, kosse
  • (pronuncia: voci verbali regionali) cosa