esempio di pollo, in questo caso quello chiamato livornese

bandiera italiana ItalianoModifica

 Sostantivo

pollo (  approfondimento) m sing (pl.: polli)

  1. (zoologia), (ornitologia) gallinaceo domestico considerato dal punto di vista della produzione di carne e uova o come animale commestibile, la sua classificazione scientifica è Gallus gallus domesticus (  tassonomia)
  2. (gastronomia) piatto gastronomico a base di carne di gallo o gallina
  3. (senso figurato) (spregiativo) persona ingenua, credulona e che qualcuno vuole ingannare, con facilità e derisione
    • Il mio vicino di casa è un pollo.

  SillabazioneModifica

pól | lo

  PronunciaModifica

IPA: /'pol lo/

 Etimologia / DerivazioneModifica

dal latino pŭllus ossia "animale giovane"

  SinonimiModifica

  Parole derivateModifica

  AlteratiModifica

  Proverbi e modi di direModifica

  • conoscere, curare i propri polli: quando qualcuno conosce bene le persone con cui tratta, (eventualmente) sa trarne il massimo a proprio beneficio
  • far ridere i polli: quando si dimostra tanta ingenuità o stupidità che perfino i polli riderebbero (se potessero)
  • che pollo!: lo si dice a qualcuno che è stato appena raggirato
  • pollo da spennare: si dice di qualcuno che sta per essere truffato o sfruttato intensamente

  Traduzione

Altri progettiModifica