zafferano

la raccolta dello zafferano
stigmi essiccati di Crocus sativus che costituiscono la spezia denominata zafferano

bandiera italiana ItalianoModifica

 Aggettivo

zafferano (  approfondimento) m inv

  1. di colore giallo intenso, scuro
     
    • ha comprato una macchina color zafferano

 Sostantivo

zafferano (  approfondimento) m sing (pl.: zafferani)

  1. (botanica) pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Iridacee avente foglie filiformi e fiori violacei, dai quali stimi essiccati e macinati si ottiene una droga aromatica, la sua classificazione scientifica è Crocus sativus (  tassonomia)
  2. (per estensione) (gastronomia) (farmacologia) droga, spezia giallo-rossiccia dall'odore fortemente aromatico ottenuta dall'essiccamento degli stigmi dei fiori della stessa pianta, usata come condimento in culinaria e per la preparazione del laudano in farmacia
    • risotto allo zafferano, pollo allo zafferano
  3. (zoologia) (ornitologia) (popolare) gabbiano di colore grigio-lavagna scuro, avente zampe e piedi di color giallo zafferano, la sua classificazione scientifica è Larus fuscus (  tassonomia)

  SillabazioneModifica

zaf | fe | rà | no

  PronunciaModifica

IPA: /dzaffe'rano/

 Etimologia / DerivazioneModifica

termine botanico del XIV secolo, dall'arabo za῾farān (fonte Treccani); persiano zaâfara. Confronta anche lo spagnolo azafaran

  SinonimiModifica

  • (di colore) giallo intenso
  • croco

  Parole derivateModifica

  IperonimiModifica

Da non confondere conModifica

  1. oro
     

  Traduzione

pianta e droga ottenuta dalla stessa
colore della droga dello zafferano, giallo intenso

Altri progettiModifica