bandiera italiana ItalianoModifica

 Aggettivo

  1. interrogativo: quale
    • Che libro stai leggendo, oggi?
  2. esclamativo: quale; quanto
    • Che idea insensata!

 Congiunzione

  1. introduce una frase che specifica l'oggetto
    • So che non vuoi questo
  2. introduce una frase che specifica una causa
    • Mi spiace che sia successo
  3. introduce una frase che specifica un fine
    • Li ho avvisati che non vengano
  4. introduce una frase che specifica una conseguenza
    • Era così contento che mi abbracciò tre volte
  5. introduce una frase che specifica quando è successa/succede/succederà l'azione
    • Ogni volta che la vedo, non posso fare a meno di baciarla
  6. esprime un paragone
    • È più facile a dirsi che a farsi
  7. sostituisce sia davanti al secondo elemento di una congiunzione
    • Conosco sia Marco che Giulia

 Pronome

che

  1. relativo: mette in relazione due frasi, sostituendo un nome che lo precede
    • Ti presento mia madre. Mia madre è un'ottima cuoca
    • Ti presento mia madre che è un'ottima cuoca
  2. interrogativo: esprime una domanda
    • Che hai, non stai bene?
    • Che c'è di buono a pranzo?
  3. esclamativo: esprime una esclamazione
    • Che schifo!
    • Che delizia!
  4. indefinito: qualcosa
    • C'è un che di strano in lui
    • C'è un che di meraviglioso

  SillabazioneModifica

che

 Etimologia / DerivazioneModifica

dal latino quis

CitazioneModifica

 
«Ti scongiuro davanti a Dio e a Cristo Gesù, che verrà a giudicare i vivi e i morti, per la sua manifestazione e il suo regno:annuncia la Parola, insisti al momento opportuno e non opportuno,ammonisci, rimprovera, esorta con ogni magnanimità e insegnamento. »

  SinonimiModifica

  Parole derivateModifica

  Termini correlatiModifica

  Traduzione

Vedi le traduzioni
pronome relativo

Flag of Japan.svg GiapponeseModifica

Trascrizione (Hepburn)

che

  1. ちぇ
  2. チェ

bandiera veneta VenetoModifica

 Congiunzione

che

  1. introduce la proposizione subordinata: che, cui, a cui, di cui ecc. a seconda del contestooggettipuò introdurre, da solo o con la congiunzione co, la subordinata temporale: quando;
    • el xe rivà che no lghe xera pì da magnar: è arrivato (arrivò) quando non c'era più da mangiare;
    • no ghe xera pì da magnar co che 'l xe rivà: non c'era più da mangiare quando è arrivato (arrivò);

  PronunciaModifica

/ke/