SPQRomani.svg LatinoModifica

 Verbo

TransitivoModifica

partior (vai alla coniugazione) quarta coniugazione, deponente (paradigma: partior, partīris, partītus sum, partītum, partiri)

  1. forma deponente di partio: dividere in parti, suddividere, spartire, ripartire

  SillabazioneModifica

păr | tĭ | ŏr

  PronunciaModifica

  • (pronuncia classica) IPA: /ˈpar.ti.or/
  • (pronuncia ecclesiastica) IPA: /ˈpar.ti.or/

 Etimologia / DerivazioneModifica

forma deponente del verbo partio, a sua volta da pars, "parte"

  Uso / PrecisazioniModifica

  • l'utilizzo di partior come deponente è più comune rispetto al verbo in forma attiva partio, almeno in epoca classica; il participio perfetto partitus ed il gerundivo partiendus mantengono tuttavia, generalmente, significato passivo

  SinonimiModifica

  Parole derivateModifica

  • si vedano i derivati di partio

  Termini correlatiModifica