Indice

bandiera italiana ItalianoModifica

 Sostantivo

nobiltà  (  approfondimento) f inv

  1. (storia)(sociologia)(politica)(diritto) condizione sociale di persone ritenute superiori alle altre, che soprattutto in passato e in determinati paesi, godevano di privilegi e distinzioni particolari, e spesso monopolizzavano la proprietà terriera e l’accesso alle principali cariche civili e militari dello stato
  2. (per estensione) (senso figurato) rampollo famigliare monarchico, nel presente e/o storico
  3. superiorità riconducibile a prestigio, elevatezza, eccellenza
  4. (senso figurato) collegato a sostantivi come animo o cuore assume il significato di bontà
    • Lo caratterizzava una nobiltà d'animo senza precedenti

  SillabazioneModifica

no | bil | tà

  PronunciaModifica

IPA: /nobil'ta/

 Etimologia / DerivazioneModifica

dal latino nobilĭtas, derivato da nobĭlis, "nobile"

CitazioneModifica

 
«È un gran vantaggio la nobiltà, perché a partire dai diciotto anni mette un uomo sul candeliere, lo rende conosciuto, rispettato: cose che un altro potrebbe ottenere con i suoi meriti solo a cinquant'anni. Sono trent'anni guadagnati senza fatica »
 
«La dolce misericordia è il vero segno della nobiltà »

  SinonimiModifica

   ContrariModifica

   VariantiModifica

  Proverbi e modi di direModifica

  • Quarti di nobiltà: nobiltà di ciascuno dei quattro nonni paterni e materni
  • nobiltà d'animo: di persona buona, altruista, sincera

  TraduzioneModifica

condizione sociale di prestigio

Altri progettiModifica