dignità

bandiera italiana ItalianoModifica

 Sostantivo

dignità (  approfondimento) f inv

  1. (filosofia) (antropologia) nobiltà d'animo che l'uomo ha nel modo di comportarsi
  2. rilievo che viene a una cosa dal valore che l'uomo le da, e che la rende rispettabile
  3. carica gerarchica
  4. (per estensione) "stato" di coscienza e consapevolezza valoriali
  5. (per estensione) (raro) di chi è degno, mondo, capace
  6. valore intrinseco per cui l'essere umano si contraddistingue

  SillabazioneModifica

dì | gni | tà

  PronunciaModifica

IPA: /diɲɲi'ta/

 Etimologia / DerivazioneModifica

dal latino dignitas, derivato da dignus cioè "eccellenza, nobiltà, valore"

CitazioneModifica

 
«La dignità non consiste nel possedere onori, ma nella coscienza di meritarli. »
 
«La dignità dell'uomo povero e oscuro ma laborioso ed onesto, è maggiore di tutte le altre, e va innanzi a tutte le vanità della terra »
 
«Una delle cose fondamentali della vita è la dignità. Non bisogna mai perderla. Per non perderla basta non averla.„ »

  SinonimiModifica

   ContrariModifica

  Parole derivateModifica

  Termini correlatiModifica

   VariantiModifica

  Proverbi e modi di direModifica

  • ...anch'io ho la mia dignità!: espressione di chi viene quasi messo alla prova, talvolta sino al limite di sopportazione

  Traduzione

rispetto di se stessi

Altri progettiModifica