bandiera italiana ItalianoModifica

 Sostantivo

omertà (  approfondimento) f inv

  1. (diritto) silenzio su un delitto o sulle sue circostanze, in modo da ostacolare la ricerca e la punizione del colpevole; può essere una forma di solidarietà propria della malavita, oppure causata dalla paura di ritorsioni
  2. (per estensione) forma di solidarietà di un gruppo sociale, di connivenza o di coinvolgimento indiretto, voluti o meno, per cui si mantiene il silenzio su fatti incresciosi commessi da qualche suo membro, spesso con terrore

  SillabazioneModifica

o | mer | tà

  PronunciaModifica

IPA: /omer'ta/

 Etimologia / DerivazioneModifica

Secondo Fausto Raso: "Alcuni fanno derivare la voce dal dialetto napoletano «umertà» (“umiltà”) quasi a volere sottolineare la totale sottomissione (con “umiltà”) degli uomini alle leggi della camorra e del suo capo. Altri, invece, ritengono sia di origine siciliana riconducibile allo spagnolo «hombredad» (“virilità”), da “hombre” (“uomo”). In questo caso la voce sarebbe da interpretare come “comportamento, atteggiamento da ‘vero’ uomo”, rispettoso della “legge del silenzio”.

  SinonimiModifica

  Parole derivateModifica

  Termini correlatiModifica

  Traduzione

silenzio su un delitto
  • inglese: silence code, code of silence, rule of silence
(per estensione)
  • inglese: tacit agreement, unspoken agreement

Altri progettiModifica