recupero

bandiera italiana ItalianoModifica

 Sostantivo

recupero (  approfondimento) m sing (pl.: recuperi)

  1. atto del recuperare persone in pericolo o disperse oppure cose perdute o rubate
  2. (chimica) (chimica analitica) parametro che indica la quantità di analita determinata da un metodo di analisi rispetto alla quantità totale
  3. (sport) in alcuni sport, e in particolare nel calcio, tempo supplementare di gioco concesso dall'arbitro al termine dei minuti regolamentari, per consentire appunto di recuperare il tempo perso nei momenti in cui la partita è stata interrotta a causa di falli, infortuni o altri motivi

 Voce verbale

recupero

  1. prima persona singolare dell'indicativo presente di recuperare

  SillabazioneModifica

re | cù | pe | ro

  PronunciaModifica

IPA: /reˈkupero/

 Etimologia / DerivazioneModifica

vedi recuperare

  SinonimiModifica

   ContrariModifica

  Termini correlatiModifica

  Traduzione

atto del recuperare, dell'avere indietro
chimica, parametro che indica la quantità di analita rispetto al totale
(sport) tempo supplementare di gioco rispetto ai miniti regolamentari

SPQRomani.svg LatinoModifica

 Verbo

TransitivoModifica

recupero (vai alla coniugazione) prima coniugazione (paradigma: recuperō, recuperās, recuperāvī, recuperātum, recuperāre)

  1. variante ortografica più tarda di recipero

  SillabazioneModifica

rĕ | cŭ | pĕ | rō

  PronunciaModifica

  • (pronuncia classica) IPA: /reˈku.pe.roː/
  • (pronuncia ecclesiastica) IPA: /reˈku.pe.ro/

 Etimologia / DerivazioneModifica

variante tarda di recipero, composto del prefisso re-, "indietro", e di capio, "prendere", per cui letteralmente "prendere indietro, avere indietro"; si confronti anche il verbo recipio, anch'esso composto di re- e capio (e in origine con lo stesso significato di "avere indietro")

  SinonimiModifica

  Parole derivateModifica

discendenti in altre lingue

  Termini correlatiModifica

   VariantiModifica