SPQRomani.svg LatinoModifica

pronome/aggettivo possessivo
singolare
maschile femminile neutro
nominativo suus suă suum
genitivo suī suae suī
dativo suō suae suō
accusativo suŭm suăm suum
vocativo suĕ suă suum
ablativo suō suā suō
plurale
maschile femminile neutro
nominativo suī suae suă
genitivo suōrum suārum suōrum
dativo suīs suīs suīs
accusativo suōs suās suă
vocativo suī suae suă
ablativo suīs suīs suīs

 Aggettivo possessivo

suus m sing

  1. (aggettivo possessivo di terza persona singolare o plurale) suo, loro, proprio, che appartiene o è relativo a lui/lei/loro

 Pronome possessivo

suus m sing

  1. (pronome possessivo di terza persona singolare e plurale) il suo, il loro, il proprio, ciò che appartiene o è relativo a lui/lei/loro

  SillabazioneModifica

sŭ | ŭs

  PronunciaModifica

  • (pronuncia classica) IPA: /ˈsu.us/
  • (pronuncia ecclesiastica) IPA: /ˈsu.us/

Ascolta la pronuncia (pronuncia classica) :

 Etimologia / DerivazioneModifica

dal proto-italico *sowos, discendente del proto-indoeuropeo *sewos, a sua volta derivato dalla radice *swé, ", stesso"; dalla stessa radice discendono il greco antico ἑός, "suo" ed il sanscrito स्व (sva), "il proprio"

  Uso / PrecisazioniModifica

  • almeno in latino classico, il possessivo è riferito sempre e unicamente al soggetto della frase; negli altri casi, per indicare possesso o relazione, si usano eius o eōrum (m, n)/earum (f), genitivo rispettivamente singolare e plurale del dimostrativo is, ea, id. Ad esempio patrem suum vidit, "vide suo padre" (il padre di colui che vede); patrem eius vidit, "vide suo padre" (il padre di qualcun altro)

  Parole derivateModifica

discendenti in altre lingue

  Termini correlatiModifica

  Proverbi e modi di direModifica