promulgare

bandiera italiana ItalianoModifica

 Verbo

TransitivoModifica

promulgare (vai alla coniugazione)

  1. (politica) (diritto) approvare, pubblicare e rendere operativa una legge
  2. (per estensione) propugnare e far circolare una formulazione teorica, una dottrina, un credo, un ideale e simili tra il pubblico
  3. (storia) redigere e pubblicare documenti che sanciscono importanti decisioni politiche, religiose, economiche, giudiziarie ecc. da parte di varie autorità
    • promulgare un editto

  SillabazioneModifica

pro | mul | gà | re

  PronunciaModifica

IPA: /promul'gare/

 Etimologia / DerivazioneModifica

dal latino promulgare, infinito presente attivo di promulgo, la cui etimologia è discussa e va forse affiancata a mulgeo ossia "mungere, far sprizzare fuori" (si veda la voce latina per approfondimenti)

  SinonimiModifica

   ContrariModifica

  Parole derivateModifica

  Termini correlatiModifica

  Traduzione

rendere pubblica e operativa una legge

SPQRomani.svg LatinoModifica

 Voce verbale

promulgare

  1. infinito presente attivo di promulgō
  2. seconda persona singolare dell'imperativo presente passivo di promulgō

  PronunciaModifica

  • (pronuncia classica) IPA: /proː.mul.ɡaː.re/

 Etimologia / DerivazioneModifica

vedi promulgō

  Uso / PrecisazioniModifica

per antica convenzione, i verbi latini sono definiti in base alla prima persona singolare dell'indicativo presente; per la definizione, etimologia etc. del verbo si veda dunque promulgō