bandiera italiana ItalianoModifica

 Sostantivo

peccato (  approfondimento) m sing (pl.: peccati)

  1. (religione) violazione volontaria o involontaria di uno o più comandamenti
  2. azione empia contraria ai precetti religiosi
    • quell'individuo è continuamente tentato dal peccato
  3. (per estensione) trasgressione, soprattutto nell'agire, volontaria o non voluta
  4. misfatto vissuto con malizia, quindi con desiderio di fare del male o qualcosa di crudele, oppure per negligenza, quindi per forza maggiore

  SillabazioneModifica

pec | cà | to

  PronunciaModifica

IPA: /pekkaˈtore/

 Etimologia / DerivazioneModifica

dal latino peccatum, derivazione del verbo pecco, "peccare"

CitazioneModifica

 
«Amare il peccatore e odiare il peccato. »

  SinonimiModifica

   ContrariModifica

  Termini correlatiModifica

  Parole derivateModifica

   ContrariModifica

  AlteratiModifica

  Proverbi e modi di direModifica

  • Al medico, al confessore e all'avvocato, bisogna dire ogni peccato.
  • peccato che tu te lo sia perso, era divertente: esprime un rammarico
  • ...ma è un peccato veniale: esprime poca considerazione per la condotta morale

  Traduzione

SPQRomani.svg LatinoModifica

  Sostantivo, forma flessaModifica

peccato n

  1. dativo singolare di peccatum
  2. abltivo singolare di peccatum

 Voce verbale

peccato

  1. seconda persona singolare dell'imperativo futuro attivo di peccō
  2. terza persona singolare dell'imperativo futuro attivo di peccō
  3. dativo maschile singolare del participio perfetto (peccatus) di peccō
  4. ablativo maschile singolare del participio perfetto (peccatus) di peccō
  5. dativo neutro singolare del participio perfetto (peccatus) di peccō
  6. ablativo neutro singolare del participio perfetto (peccatus) di peccō

  PronunciaModifica

  • (pronuncia classica) IPA: /pek.kaː.toː/

 Etimologia / DerivazioneModifica

Altri progettiModifica