abominor

LatinoModifica

 Verbo

TransitivoModifica

abominor prima coniugazione, deponente (paradigma: abōminor, abōmināris, abōminātus sum, abōminātum, abōminari)

  1. (religione), (detto di cattivi presagi, sventure) scongiurare, allontanare da , stornare
  2. (per estensione) allontanare, respingere, rigettare, scacciare
  3. (per estensione) abominare, detestare, aborrire, odiare

 Voce verbale

abominor

  1. prima persona singolare dell'indicativo presente passivo di abōminō o attivo di abōminor

  SillabazioneModifica

ăb | ō | mĭ | nŏr

  PronunciaModifica

  • (pronuncia classica) IPA: /abˈoː.mi.nor/
  • (pronuncia ecclesiastica) IPA: /abˈo.mi.nor/

 Etimologia / DerivazioneModifica

composto del prefisso ab-, dalla preposizione ab, "via, via da, lontano da", e di omen, "presagio" (cfr. anche il verbo ominor); il senso letterale è quello di "allontanare, scacciare un cattivo presagio, il malaugurio", da cui poi i sensi derivati

  SinonimiModifica

  Parole derivateModifica

discendenti in altre lingue

   VariantiModifica