privilegio (  approfondimento) m sing (pl.: privilegi)

  1. (diritto) (economia) vantaggio, trattamento particolare in virtù di diritti di nascita
  2. (per estensione) motivo di vanto speciale
    • è il privilegio dei grandi comici lasciare una risata nel nostro ricordo
  3. (storia) documento con valore legale col quale un sovrano o un pontefice, nel medioevo, conferivano al beneficiario speciali possibilità di liberazione da obblighi assolti in precedenza

privilegio

  1. prima persona singolare dell'indicativo presente di privilegiare
pri | vi | lè | gio

IPA: /priviˈlɛd͡ʒo/

dal latino privilegium, ovvero "disposizione che riguarda una persona singola" composto da privus ossia "che sta da sè , singolo", e lex ovvero "legge"

 
«Odio il privilegio e il monopolio. Qualunque cosa non possa essere condivisa con le masse per me è tabù »


prima persona singolare dell'indicativo presente di privilegiare

Altri progetti

modifica