bandiera italiana ItalianoModifica

 Sostantivo

timore (  approfondimento) m sing (pl.: timori)

  1. senso e opinione di male imminente
  2. (per estensione) moderazione della paura, talvolta con autocontrollo e consapevolezza
  3. stato interiore vissuto assieme a pudore, zelo e sagacia
    • chi è timorato vive il timore di Dio ed il timore del peccato
  4. (per estensione) momentanea estasi spirituale di ispirazione manifestata con tremore del corpo e delle mani

  SillabazioneModifica

ti | mò | re

  PronunciaModifica

IPA: /ti'more/

 Etimologia / DerivazioneModifica

dal latino timor, derivazione di timere ossia "temere"

CitazioneModifica

 
«Uno dei malfattori appesi alla croce lo insultava: «Non sei tu il Cristo? Salva te stesso e anche noi!». Ma l'altro lo rimproverava: «Neanche tu hai timore di Dio e sei dannato alla stessa pena? Noi giustamente, perché riceviamo il giusto per le nostre azioni, egli invece non ha fatto nulla di male». E aggiunse: «Gesù, ricordati di me quando entrerai nel tuo regno». Gli rispose: «In verità ti dico, oggi sarai con me nel paradiso». »
 
«Il timore di perdere il potere corrompe chi lo detiene e la paura del castigo del potere corrompe chi ne è soggetto »

  SinonimiModifica

   ContrariModifica

  Parole derivateModifica

  Termini correlatiModifica

  Proverbi e modi di direModifica

  Traduzione

rispetto, soggezione
  • Nicola Zingarelli, Lo Zingarelli 1922: vocabolario della lingua italiana, Zanichelli editore, pagina 1601
  • Dizionario Italiano Olivetti, Olivetti Media Communication edizione on line
  • Vocabolario, Treccani edizione online
  • Francesco Sabatini e Vittorio Coletti, Il Sabatini Coletti, RCS Libri edizione on line
  • Sinonimi e contrari, RCS Libri edizione on line
  • AA.VV., Dizionario sinonimi e contrari, Mariotti, 2006, pagina 582

Altri progettiModifica