bandiera italiana ItalianoModifica

 Sostantivo


paura (  approfondimento) f sing (pl.: paure)

  1. (psicologia) emozione che desta timore e che si manifesta quando qualcosa o qualcuno viene riconosciuto o percepito come pericoloso e/o minaccioso
  2. (per estensione) timore profondo ed estremo, talvolta oltre l'autocontrollo; terrore avvertito in modo continuo, talvolta in modo più o meno lieve
  3. (per estensione) "oltre il panico", spesso senza coscienza dei motivi

  SillabazioneModifica

pa | ù | ra

  PronunciaModifica

IPA: /pa'ura/

 Etimologia / DerivazioneModifica

dal latino volgare pavura (derivato di pavere ossia "avere paura")

CitazioneModifica

 
«La paura è normale che ci sia, in ogni uomo, l'importante è che sia accompagnata dal coraggio.„ »
 
«Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola »
 
«Non ho paura che l'intelligenza artificiale dia ai computer la capacità di pensare come esseri umani. Sono più preoccupato delle persone che pensano come computer, senza valori o compassione, senza preoccuparsi delle conseguenze »

  SinonimiModifica

   ContrariModifica

  Parole derivateModifica

  Termini correlatiModifica

  Proverbi e modi di direModifica

  • una grande paura nessun medico la cura: bisogna reagire alle avversità
  • lotta dura senza paura: espressione che indica una forte determinazione nella lotta sindacale o politica che si palesa con scioperi ad oltranza o manifestazioni di piazza
  • A chi ha paura non basta l'armatura: per combattere non basta essere ben equipaggiati ma avere coraggio; altrimenti indica che è spesso inutile voler cercare a tutti costi i particolari quando v'è invece bisogno dell'azione e/o di una visione d'insieme
  • bisogna saper affrontare le proprie paure: spesso anche con riferimento a dubbi o problemi vissuti per lungo tempo, riguarda la risoluzione di dilemmi altrimenti irrimediabili, per esempio per un luogo, dinanzi a persone o fatti ed eventi
  • vuol fare solo un po' di paura: talvolta, quando non si può agire nel modo voluto, si usa cercare di imporsi altrimenti, per esempio con allusioni a possibili danni, nel tentativo di intimidire, ecc
  • ha paura di tutto...: frase provocatoria ed un po' generalizzata contro chi conduce una vita integra, senza esagerazioni
  • paura di morire: soprattutto per il dubbio se si debba affrontare grave sofferenza oppure, più comunemente, per non sapere "dove si andrà"
  • paura del buio: in genere nei bambini

  Traduzione

Altri progettiModifica