accendere

quattro fiammiferi, di cui uno spento, per accendere un fuoco

bandiera italiana ItalianoModifica

 Verbo

TransitivoModifica

accendere (vai alla coniugazione)

  1. comunicare, applicare la fiamma
    • accendere un fiammifero
  2. (fisica) (elettrotecnica) (tecnologia) (ingegneria) trasmettere energia elettrica a un apparecchio o dispositivo per farlo funzionare
    • accendere la luce, il televisore, il telefonino, il tablet
  3. (senso figurato) suscitare, eccitare, infiammare, dare inizio a qualcosa
    • accendere una lite
    • accendere l'odio, la passione
  4. (diritto) porre in essere, avviare un'operazione contabile o un atto giuridico
    • accendere un conto, un'ipoteca

  SillabazioneModifica

ac | cèn | de | re

  PronunciaModifica

IPA: /at'ʧɛndere/

 Etimologia / DerivazioneModifica

dal latino accendere, infinito presente attivo di accendo, a sua volta composto di ad, "a", e candeo, "brillare, risplendere"

CitazioneModifica

 
«I giovani non sono vasi da riempire ma fiaccole da accendere »

  SinonimiModifica

   ContrariModifica

  Parole derivateModifica

  Proverbi e modi di direModifica

  • Meglio accendere una candela che maledire l'oscurità

  Traduzione

fisica, trasmettere energia elettrica
figurato, suscitare, infiammare, iniziare
diritto, porre in essere, avviare

SPQRomani.svg LatinoModifica

 Voce verbale

accendere

  1. infinito presente attivo di accendō
  2. seconda persona singolare dell'imperativo presente passivo di accendō

  PronunciaModifica

  • (pronuncia classica) IPA: /ak.ken.de.re/
  • (pronuncia ecclesiastica) IPA: /at.ʧen.de.re/

 Etimologia / DerivazioneModifica

vedi accendō

  Uso / PrecisazioniModifica

per antica convenzione, i verbi latini sono definiti in base alla prima persona singolare dell'indicativo presente; per la definizione, etimologia etc. del verbo si veda dunque accendō