SPQRomani.svg LatinoModifica

 Verbo

TransitivoModifica

tueor (vai alla coniugazione) seconda coniugazione, deponente (paradigma: tuĕor, tuēris, tuitus sum, tuitum/tutum, tuēri)

  1. guardare attentamente o fissamente, osservare, contemplare
  2. proteggere, difendere, salvaguardare
  3. mantenere, custodire, preservare
  4. avere cura di, custodire, amministrare

  SillabazioneModifica

tŭ | ĕ | ŏr

  PronunciaModifica

  • (pronuncia classica) IPA: /ˈtu.e.or/
  • (pronuncia ecclesiastica) IPA: /ˈtu.e.or/

 Etimologia / DerivazioneModifica

dal proto-indoeuropeo *tewH-, "guardare, osservare"

  Uso / PrecisazioniModifica

il tema del supino può anche essere tūt-, da cui il participio perfetto tūtus (accanto a tuitus) ed il participio futuro tūturus (accanto a tuiturus), più comuni fra gli autori più antichi. tūtus è inoltre anche aggettivo a sé stante, con il significato di "sicuro, difeso, protetto"

  SinonimiModifica

  Parole derivateModifica