bandiera italiana ItalianoModifica

 Voce verbale

emendo

  1. prima persona singolare dell'indicativo presente di emendare

 Etimologia / DerivazioneModifica

vedi emendare

  Traduzione

Vedi le traduzioni

SPQRomani.svg LatinoModifica

 Verbo

TransitivoModifica

emendo (vai alla coniugazione) prima coniugazione (paradigma: ēmendō, ēmendās, ēmendāvī, ēmendātum, ēmendāre)

  1. emendare, correggere, rivedere, rimediare a, riparare (a)
  2. (per estensione) migliorare, perfezionare, rendere perfetto (anche in senso morale o figurato)
  3. punire, castigare, rimediare (a un torto) punendo (il colpevole)
  4. (medicina) curare, guarire

  SillabazioneModifica

ē | mĕn | dō

  PronunciaModifica

  • (pronuncia classica) IPA: /eːˈmen.doː/

 Etimologia / DerivazioneModifica

composto di e, "via, fuori", e menda, "errore, imperfezione"

  Parole derivateModifica

  SinonimiModifica

discendenti in altre lingue

  Termini correlatiModifica