bandiera italiana ItalianoModifica

 Sostantivo

prova (  approfondimento) f sing (pl.: prove)

  1. (statistica) verifica di alcuni requisiti
  2. (medicina) verifica di funzionalità di un organo o di un apparato
  3. (diritto) dimostrazione di veridicità di un fatto
  4. (economia) verifica di acquisto di un prodotto
  5. (matematica) dimostrazione
  6. (per estensione) tentativo per comprendere eventuali dinamiche successive attraverso l'esercizio, non sempre gradito, di possibili situazioni
    • ha fatto una prova in mia presenza ed a mia insaputa per sapere come comportarsi in tribunale
  7. (religione) apparentemente contraddittorio, soprattutto poiché spesso tramite sofferenza, è un evento originato da Dio per donare comunque salvezza, bene, benedizione, pace, ecc
  8. prova del 9: esercizio di matematica per la verifica del risultato di una divisione

 Voce verbale

prova

  1. terza persona singolare indicativo presente di provare
  2. seconda persona singolare imperativo di provare

  SillabazioneModifica

prò | va

  PronunciaModifica

IPA: /prɔva/

Ascolta la pronuncia :

 Etimologia / DerivazioneModifica

dal verbo latino probare cioè "provare, approvare" che deriva da probus ossia "buono, onesto"

CitazioneModifica

 
«Non vi è nulla da temere dalla ricerca di una prova: il problema è come arriviamo a valutare questa prova e cosa scegliamo di fare con essa »
 
«Dio non pone all'uomo una prova che non possa superare »

  SinonimiModifica

   ContrariModifica

  Parole derivateModifica

  Termini correlatiModifica

   VariantiModifica

  Proverbi e modi di direModifica

  • mettere alla prova: raramente, verificare, dopo un'analisi o una o più azioni, se un individuo potrà essere degno di fiducia o meno, dunque principiando da una posizione di diffidenza; [oppure] insistenza nei confronti di un individuo per ottenere qualcosa, talvolta sino al limite di sopportazione, anche con "tattiche" più o meno corrette
  • alla prova dei fatti:
  • prova d'amore: atto quasi estremo per conquistare l'amata
  • prova d'amicizia: sebbene più rara, suole riferirsi ad un attaccamento tale da essere presenti soprattutto nel momento del bisogno, talvolta appunto in fasi intermedie dell'esistenza di una persona che quindi si concede tempo per riflettere, considerare, rivedere, ecc oppure proprio in malattia, per difficoltà varie e simili; ancora rinunciare a qualcosa oppure ad un po' di tempo, seppur con fatica, per dedicarsi agli interessi, alle passioni, addirittura alle problematiche varie altrui

  Traduzione

esperimento
oggetto materiale o altra risultanza scientifica

Altri progettiModifica