legato m sing

   singolare   plurale 
 maschile    legato    legati 
 femminile    legata    legate 
  1. (di persona) imprigionato con una corda
  2. (araldica) attributo araldico che si applica a corni, mazze d'armi, chiavi papali, scudi, cordoni, fasci consolari, mazzi di fiori e altre figure con legami, lacci e nastri di smalto diverso; talora impiegato anche con riferimento alle corde delle arpe e di altri strumenti, ma in questo significato è preferibile cordato
  3. (metallurgia) (tecnologia) (ingegneria) (di) particolare acciaio dove sono presenti altri elementi al di fuori del ferro e del carbonio, col fine di migliorarne le caratteristiche chimiche e fisiche

legato m sing (pl.: legati)

  1. (diritto) atto di ultima volontà con cui il testatore cede uno o più beni determinati del suo patrimonio. Fa sorgere successione a titolo particolare
  2. (religione), (diritto) nunzio del Vaticano presso uno Stato
  3. (storia) nell'antica Roma, funzionario di stato col fine di informare eserciti e governanti esteri

legato

  1. participio passato maschile singolare di legare
le | gà | to

IPA: /leˈɡato/

(senso figurato) vincolato
atto di ultima volontà
participio passato di legare

legato m

  1. dativo singolare di lēgātus
  2. ablativo singolare di lēgātus

legato n

  1. dativo singolare di lēgātum
  2. ablativo singolare di lēgātum

legato

  1. seconda persona singolare dell'imperativo futuro attivo di lēgō (lēgāre)
  2. terza persona singolare dell'imperativo futuro attivo di lēgō (lēgāre)
  3. dativo maschile singolare del participio perfetto (lēgātus) di lēgō (lēgāre)
  4. ablativo maschile singolare del participio perfetto (lēgātus) di lēgō (lēgāre)
  5. dativo neutro singolare del participio perfetto (lēgātus) di lēgō (lēgāre)
  6. ablativo neutro singolare del participio perfetto (lēgātus) di lēgō (lēgāre)
lē | gā | tō
  • (pronuncia classica) IPA: /leːˈɡaː.toː/
  • (pronuncia ecclesiastica) IPA: /leˈɡa.to/

vedi lēgātus, lēgātum, lēgō

Altri progetti

modifica