bandiera italiana ItalianoModifica

  Aggettivo, forma flessaModifica

amare f pl

   singolare   plurale 
 maschile    amaro    amari 
 femminile    amara    amare 
  1. femminile plurale di amaro

 Verbo

TransitivoModifica

amare (vai alla coniugazione)

  1. (antropologia), (sociologia), (psicologia) provare un estremo sentimento di benevolenza verso una cosa o una persona
  2. "voler bene" con rispetto e cura
  3. (per estensione) non dolere ma cercare miglioramenti e benessere
  4. (sessualità) provare intensa e profonda attrazione emotiva e fisica nei confronti di un'altra persona, uno tra i più elevati stati dell'essere umano: il sentimento per eccellenza
  5. (senso figurato) profonda passione per qualcosa, manifesta in/su [quasi] ogni piano della propria esistenza

  SillabazioneModifica

a | mà | re

  PronunciaModifica

IPA: /aˈmare/

 Etimologia / DerivazioneModifica

  • (estremo sentimento di benevolenza) dal latino amare
  • (femminile plurale di amaro) vedi amaro

CitazioneModifica

 
«Lassù qualcuno mi ama - sento che... mi chiama »

  SinonimiModifica

   ContrariModifica

  Parole derivateModifica

  Termini correlatiModifica

  Proverbi e modi di direModifica

  • ama il prossimo [tuo] come te stesso: insegnamento biblico ebraico e cattolico
  • Ti amo: assai rara, è l'espressione più piacevole da dire a chi si ama veramente... ché sorge veridicamente dal cuore degli innamorati

  Traduzione

prediligere
che ha un gusto disgustoso