bandiera italiana ItalianoModifica

 
un fabbro al lavoro
 
un banco da lavoro portatile

 Sostantivo

lavoro (  approfondimento) m sing (pl.: lavori)

  1. qualsiasi attività fisica o intellettuale compiuta per ottenere un bene, un servizio o altro
  2. l'opera ottenuta con lo svolgimento di tale attività
  3. (sociologia) (politica) (diritto) (economia) attività umana sistematica per produrre e dispensare beni e servizi, esplicata in cambio di compenso e regolata dalla legge
    • se mi dovessero licenziare troverò un nuovo lavoro
    • non sa dove andare per trovare un lavoro
  4. lavoro nero: senza i contributi e/o quindi il pagamento delle tasse fiscali
  5. (per estensione) impegno professionale che, spesso ottenuto grazie ad attitudini particolari e/o esperienza, offre l'opportunità di un guadagno e quindi di un compenso in denaro e/o premi
  6. (per estensione) luogo dove si lavora
  7. (fisica) (meccanica) prodotto scalare tra forza e spostamento
  8. l'opera degli agenti atmosferici
  9. (per estensione) intento per espletare e realizzare qualcosa con compiutezza
  10. impiego e/o compito lavorativi
  11. (gergale) (spregiativo) indica vandalismo, aver rovinato qualcosa in modo illecito
    • avevi la moto nuova: guarda che lavoro ti hanno fatto
  12. (senso figurato) miglioramento interiore e/o spirituale oppure il risultato di uno studio completo e profondo
    • l'obiettivo richiede un lavoro anche da parte nostra
    • "Bravo, ha fatto un buon lavoro!"
  13. (familiare) (medicina) fase verso la guarigione grazie ad una corretta terapia medica ed all'impegno del paziente
    • stiamo facendo un buon lavoro

 Voce verbale

lavoro

  1. prima persona singolare dell'indicativo presente di lavorare

  SillabazioneModifica

la | vó | ro

  PronunciaModifica

IPA: /la'voro/

Ascolta la pronuncia :

 Etimologia / DerivazioneModifica

CitazioneModifica

 
«La mattina semina il tuo seme e la sera non dar riposo alle tue mani, perché non sai qual lavoro riuscirà, se questo o quello o se saranno buoni tutt'e due »
 
«Mi piace il lavoro, mi affascina. Potrei stare per ore seduto ad osservarlo »
 
«Ovunque l'uomo porti il suo lavoro, vi lascia anche qualche cosa del suo cuore.„ »

  SinonimiModifica

   ContrariModifica

  Parole derivateModifica

  Termini correlatiModifica

  AlteratiModifica

  Proverbi e modi di direModifica

  • il lavoro nobilita l'uomo: riferimento alla dignità, nonché alla serietà e/o professionalità delle persone operose
  • il frutto del proprio lavoro: fa riferimento alla soddisfazione per aver realizzato più cose proprio in ambito lavorativo
  • riprendere i lavori: in un summit ma generalmente riguardo ai compiti politici e/o diplomatici, significa continuare con ancora più convinzione

Da non confondere conModifica

  • professione: quest'ultima non è necessariamente retribuita perché implica una serie di capacità e di attitudini che il soggetto può svolgere solo con serietà e dimestichezza

  Traduzione

qualsiasi attività fisica o intellettuale
attività per produrre reddito
voce verbale

Altri progettiModifica