bandiera italiana ItalianoModifica

 Verbo

TransitivoModifica

dire (vai alla coniugazione) 3° coniugazione

  1. esternare ciò che si pensa parlando
    • Non ha forse detto che è tuo padre?
  2. trasmettere uno o più messaggi, soprattutto parlando
  3. (per estensione) parlare, considerando anche la possibilità di non essere ascoltati pienamente
  4. comunicare verbalmente
  5. significare
    • il fatto di aver prodotto anticorpi contro il virus non vuol necessariamente dire che non sia più presente nel nostro organismo

  SillabazioneModifica

dì | re

  PronunciaModifica

IPA: /'dire/

 Etimologia / DerivazioneModifica

dal latino dicere, infinito presente attivo di dico, "dire", dal proto-indoeuropeo *deyḱ-, "mostrare", da cui sempre in latino discendono anche il verbo dico (dicare), da cui l'italiano "indicare", e il sostantivo digitus, "dito". Dalla stessa radice indoeuropea derivano inoltre l'osco 𐌃𐌄𐌝𐌊𐌖𐌌 (deíkum), "mostrare, indicare"; il sanscrito दिशति (diśáti), "mostrare"; il greco antico δείκνυμι (deíknumi), "mostrare, indicare" e δίκη (díkē), "maniera, costume, legge, regola, giustizia"; e la radice proto-germanica tīhaną, dalla quale discendono il tedesco zeihen, "accusare", e zeigen, "mostrare"; il danese te, "comportarsi"; l'islandese tjá, "dire, esprimere"; il norvegese te, "comportarsi"; lo svedese te, "sembrare"

CitazioneModifica

 
«È difficilissimo parlare molto senza dire qualcosa di troppo »
 
«Vien dietro a me, e lascia dir le genti: sta come torre ferma, che non crolla già mai la cima per soffiar di venti.„ »

  SinonimiModifica

   ContrariModifica

  Parole derivateModifica

  Termini correlatiModifica

  Proverbi e modi di direModifica

  • trovare da dire: bisticciare
  • cosa vuoi che ti dica.../cosa vuole che le dica...: domanda retorica a sottolineare la condizione di una situazione un po' difficile oppure di qualcosa che non potrebbe essere altrimenti
  • come detto...: in un discorso vuole sottolineare l'incisività di un fatto o di qualcosa che si sta per presentare come vero
  • tante se ne dicono: allusione a notizie non sempre vere
  • lo diresti?/l'avresti mai detto?: esprime diffidenza o comunque poca fiducia nei riguardi di qualcosa fatto da qualcuno di cui, in modo preconcetto, si dubitava della capacità, dell'integrità e/o della bontà

  Traduzione

riferire fatti, avvenimenti o storie per via orale
affermare qualcosa con convinzione o autorità
pronunciare ad alta voce un'opera scritta, una poesia, una lettera etc.
veicolare un messaggio o un significato, anche in forma non verbale
avere una determinata opinione, giudizio o pensiero su qualcosa



  Portale Italiano: esplora le regole grammaticali italiane e gli usi dei lemmi (clicca qui per info su dire)

Note sull'uso di dire:

Il verbo dire fa parte della II coniugazione, (anche se istintivamente di direbbe della III -dire-) questo è dovuto al fatto che deriva dal latino dicere




Flag of France.svg FranceseModifica

 Verbo

dire (vai alla coniugazione) 3° gruppo

  1. dire
    • Qu'est-ce qu'il t'a dit ?

Flag of the United Kingdom.svg IngleseModifica

 Aggettivo

dire (comparativo direr, more dire, superlativo direst, most dire)

  1. sinistro, terribile, molto grave

  PronunciaModifica